19 agosto 2018
Aggiornato 09:30

Recuperato dal Soccorso Alpino l'escursionista infortunatosi nelle Dolomiti Friulane

Il cinquantasettenne trasportato in ospedale a Belluno era caduto in seguito a malore procurandosi un trauma facciale e varie escoriazioni
Immagine di repertorio con l'elicottero della Protezione Civile
Immagine di repertorio con l'elicottero della Protezione Civile (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico)

VALCELLINA - Il Soccorso Alpino della Valcellina è intervenuto domenica 19 novembre pomeriggio per soccorrere un escursionista presso Casera Ditta, in Val Mesaz, nel gruppo del Col Nudo, in comune di Erto (Pn). La chiamata è arrivata tramite la Sores alle squadre del Cnsas Valcellina che si trovavano già in zona per una esercitazione nei pressi di Passo Sant'Osvaldo con l'elicottero della Protezione Civile. E così due tecnici di elisoccorso, di cui uno medico, sono stati caricati subito a bordo dell'elicottero della Protezione Civile e portati sul posto, dove hanno valutato le condizioni dell'uomo, A.C. spilimberghese del 1960, che era caduto in seguito a malore procurandosi un trauma facciale e varie escoriazioni. A recuperare l'infortunato e a trasportarlo in ospedale a Belluno è stato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, allertato anch'esso dalla Sores del Friuli Venezia Giulia e giunto sul posto poco dopo.