20 agosto 2018
Aggiornato 13:00

"Il volo del Jazz": due eventi da non perdere a Sacile

I Salotti dell’Ute in sinergia con il Circolo Controtempo incontrano il progetto 'Note di Jazz' per due conferenze musicali con ospiti d’eccezione e brani 'suonati' dal vivo
"Il volo del Jazz": due eventi da non perdere a Sacile
"Il volo del Jazz": due eventi da non perdere a Sacile (Foto Luca d'Agostino)

SACILE - Due appuntamenti da non perdere per i 'Salotti Ute' a Sacile, che inaugurano una nuova collaborazione con il Circolo Controtempo e la rassegna 'Il volo del jazz'. 'Note di jazz' è infatti il progetto di formazione ed approfondimento musicale che ha sposato quest’anno il percorso dell’Ute per proporre due eventi destinati a raggiungere anche il pubblico non specificamente educato all’ascolto di questo repertorio, che verrà presentato e commentato da jazzisti in doppia veste, di docenti e performer d’eccezione. Il 23 novembre il jazzista Daniele D’Agaro presenterà ed eseguirà gli albori del jazz, sbarcato in Europa con i soldati Usa della Grande Guerra e il 30 novembre il dj e performe Yeronimus Kaplan farà suonare i suoi dischi a 78 giri su grammofoni vintage a Palazzo Ragazzoni. Entrambi gli eventi di Salotto Ute-Note di jazz sono ad ingresso libero.

Il primo evento giovedì 23 novembre
Il primo evento è inserito nella programmazione dei Corsi generali Ute giovedì 23 novembre presso la Sede Ute Sacile con inizio alle 15: 'Arriva il Jazz! Piccola dissertazione sul Jazz del Primo Novecento' è il titolo della lezione-concerto condotta da Daniele D’Agaro, con la 'complicità musicale' di Denis Biason alla chitarra. Clarinettista e sassofonista dalla prestigiosa carriera internazionale, D’Agaro ha sviluppato per 'Note di jazz' una prolusione che riporta agli albori del jazz in Europa, dove la nuova musica giunse al seguito delle truppe Usa della Grande Guerra, giusto cent’anni fa. Come si è diffusa la musica jazz in Europa? Quali sono stati i primi artisti che hanno sorpreso e stupito il pubblico europeo? Dove si ascoltava (e si ballava) la musica jazz? Queste sono solo alcune delle curiosità alle quali D’Agaro darà una risposta, eseguendo quindi dal vivo alcune delle più famose composizioni del jazz del primo Novecento.

Secondo appuntamento giovedì 30 dicembre
Secondo appuntamento giovedì 30 novembre alle 20.45 a Palazzo Ragazzoni per una serata in puro stile 'vintage': protagonista il dj e performer Yeronimus Kaplan e la sua speciale collezione di musiche che spaziano tra Hot Jazz, Swing, Ragtime, Blues, Mambo, Calypso ed altro ancora, il tutto esclusivamente su dischi 78 giri fatti girare rigorosamente a manovella, senza il supporto della rete elettrica, da una coppia di grammofoni originali del 1927. Un balzo all’indietro per far tornare 'le orecchie' - e le attitudini all’ascolto - all’inizio dello scorso secolo, guidati dalla scaletta commentata di Kaplan, sulle ali del 'Vento dell’Ovest', che l’Ute accoglie assecondando il tema dell’Anno Accademico, seguendo le mode e il vortice degli 'Anni Ruggenti', che conquistarono l’Europa al ritmo del Jazz.

Un 'regalo' per sabato 2 dicembre
Controtempo offrirà inoltre ai partecipanti un ingresso ridotto al concerto 'Spiritual Galaxy', ultimo appuntamento della rassegna 'Il volo del jazz' di Sacile, in agenda al teatro Zancanaro sabato 2 dicembre (informazioni: ticket@controtempo.org).