16 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Turismo

De Monte incontra i sindaci dei Borghi più belli d'Italia

L’eurodeputata del Pd si è messa a disposizione «per agevolare l’incrocio di domanda e offerta nell’utilizzo dei fondi europei per la promozione turistica del territorio»

De Monte incontra i sindaci dei Borghi più belli d'Italia (© De Monte)

FVG - «Mi metto a disposizione dei borghi più belli del Fvg per agevolare l’incrocio di domanda e offerta nell’utilizzo dei fondi europei per la promozione turistica del territorio. In una regione come la nostra, la valorizzazione dei piccoli borghi è indispensabile per aumentare il richiamo turistico dell’intero Fvg ed è un antidoto all’isolamento e allo spopolamento. Su questo tema l’Ue è sempre più attenta e prevede specifici finanziamenti: mi impegno a mettere a disposizione ogni strumento utile ad agevolare la loro fruizione da parte dei comuni turistici, soprattutto quelli più piccoli». Lo afferma l’eurodeputata del Pd, componente della commissione Trasporti e turismo, Isabella De Monte, che a Travesio (Pordenone) ha incontrato i sindaci e gli amministratori dei dieci comuni del Fvg appartenenti al Club dei borghi più belli d’Italia.

Tra le richieste avanzate dai comuni, proprio quella di essere aiutati nell’accesso ai fondi Ue per la valorizzazione e la promozione del territorio a scopo turistico. «Le risorse europee possono essere utilizzate per la realizzazione di percorsi ciclopedonali - ha detto De Monte - o per il riutilizzo degli immobili sfitti, che in questi piccoli borghi sono numerosi. Oppure anche per la costruzione di musei e per la digitalizzazione dei servizi turistici. E’ essenziale innanzitutto conoscere i fondi Ue e saperli utilizzare». Per tale ragione De Monte ha consegnato ai sindaci la giuda ai fondi europei sul turismo, che l’anno scorso è stata tradotta per la prima volta in italiano grazie alla richiesta di De Monte alla commissaria al turismo Bieńkowska. «E’ uno strumento semplice quanto prezioso e utile», ha detto De Monte. 

La giornata è proseguita con una visita all’asilo parrocchiale di Travesio, dove si sta valutando di avviare dei lavori di ristrutturazione a ampliamento, per i quali si verificherà la possibilità di accedere a fondi europei. Infine, visita all’ufficio turistico di Toppo, un altro dei borghi più belli d’Italia in Fvg, dove è stato illustrato il sito internet per la promozione del borgo ed è stato descritto il progetto di costruzione di un piccolo museo sulla storia dell’antico castello.