23 giugno 2018
Aggiornato 11:30
Cronaca | interpellanza all'esecutivo regionale

Camera di commercio unica: Giunta regionale politicamente ipocrita

Gregoris: «A legislazione vigente né il Ministero né la Regione potrebbero far portare a compimento il disegno di un’unica Camera di commercio regionale»

Camera di commercio unica: Giunta regionale politicamente ipocrita (© Diario di Udine)

PORDENONE - «Come la risposta ad una mia precedente ed analoga interpellanza, anche quella data dall’assessore Peroni all’interpellanza della consigliera Piccin è, a dir poco, imbarazzante» questo il commento di Gino Gregoris, consigliere regionale Cittadini. «Non consta che la Giunta regionale sia stata chiamata ad esprimersi sul tema delle Camere di commercio e sulla posizione che l’attuale maggioranza intende assumere in relazione al contenzioso promosso dalla Camera di commercio di Pordenone. Ci si è rifugiati ancora una volta in una posizione pilatesca e politicamente ipocrita. Il professor Peroni dovrebbe sapere, forse meglio dell’avvocatura regionale, che le enunciazioni di principio contenute nel decreto del Mise, da lui citate, sono fumo negli occhi per chi non vuol vedere. A legislazione vigente, infatti, né il Ministero né la Regione potrebbero far portare a compimento il disegno di un’unica Camera di commercio regionale. Così in un’inerzia, suggerita da interessi elettorali, più che da un discutibile parere dell’avvocatura, la nostra Regione autonoma si affida ai ricorsi presentati alla Corte costituzionale, con ragioni più deboli, da Regioni a statuto ordinario. È questo un comportamento, inaccettabile, di rinuncia a far valere la nostra autonomia».