20 ottobre 2018
Aggiornato 16:30

Sala ex PnBox, partiti i lavori per sistemarla e aprirla

Le risorse per il recupero degli spazi sono state stanziate dal Comune, mentre a realizzare i lavori sono le associazioni che si insedieranno nei locali, con in testa il gruppo alpini di Torre. Diventerà un punto aggregativo a disposizione del quartiere e della città
Sala ex PnBox, partiti i lavori per sistemarla e aprirla
Sala ex PnBox, partiti i lavori per sistemarla e aprirla (Comune di Pordenone)

PORDENONE - E’ partita da diversi giorni la sistemazione della sala dell’ex PnBox, nella bastia di Torre, al fine di destinarla a punto aggregativo a disposizione del quartiere e della città. Le risorse per il recupero degli spazi sono state stanziate dal Comune, mentre a realizzare i lavori sono le associazioni che si insedieranno nei locali, con in testa il gruppo alpini di Torre. Sono già stati tolti i pannelli neri che oscuravano un tempo l’ambiente e l’obiettivo è inaugurare l’immobile comunale nella seconda metà di dicembre o a inizio del nuovo anno. 

Una sala polifunzionale a disposizione della comunità
Lo spazio rinascerà su iniziativa dell’Amministrazione Ciriani come sala polifunzionale a disposizione della comunità per incontri, eventi, musica, iniziative culturali e sociali, tempo libero. Allo stesso tempo, nelle settimane scorse il Comune ha già affidato l’immobile a quattro associazioni di Torre che, terminate le manutenzioni, troveranno ospitalità con modalità e spazi diversi: l’associazione il Castello avrà a disposizione un magazzino, l’associazione 'Torre in musica' e l’Avis un ufficio a testa, mentre i capofila alpini si sistemeranno in una parte del piano terra e avranno il compito della gestione complessiva dell’area, compresa la concessione dei locali per le iniziative aggregative dei cittadini. Sarà approntata anche una cucina che gli ospiti del nuovo punto polifunzionale potranno utilizzare per i momenti conviviali.

Recupero del Comune in collaborazione con le associazioni
Al rilancio della sala del defunto PnBox, sfitto da oltre un anno, ha lavorato il sindaco affiancato dall’assessore Walter De Bortoli, in stretta collaborazione con le associazioni. «L’idea di fondo - ha spiegato Ciriani - è stata recuperare i locali a fini aggregativi, non più commerciali, a beneficio del quartiere e della città. Uno spazio per giovani, famiglie, anziani, per tutti. Restituiamo a Pordenone un luogo che abbiamo trovato in condizioni disastrose, completamente abbandonato, e interveniamo anche economicamente per metterlo a posto con l’aiuto delle associazioni» ha concluso.

Ripartizione degli spazi
Ciascuna delle quattro associazioni pagherà la sua quota di luce e riscaldamento in proporzione millesimale (lo stesso sistema che si adotta nei condomini). Previsto anche il canone d’affitto da cui sarà sollevato solo il gruppo alpini a fronte dell’onere e della responsabilità della gestione della struttura. La suddivisione e l’amministrazione dell’immobile è stata concordata in base alle necessità e agli impegni delle associazioni che da diversi mesi stanno lavorando a stretto contatto con il Comune. La durata della concessione dei locali è di 6 anni con possibilità rinnovo alle medesime condizioni.

Sala ex PnBox, partiti i lavori per sistemarla e aprirla

Sala ex PnBox, partiti i lavori per sistemarla e aprirla (© Comune di Pordenone)