19 agosto 2018
Aggiornato 09:30

B Italia, match a Pordenone con la Russia. Piscedda chiama 18 giovani

Si avvicina la data del primo match internazionale della rappresentativa dei migliori giovani della Serie B ConTe.it. L’avversario di turno è quella selezione di pari età e pari categoria russi che affronteranno gli azzurrini nel match in programma allo stadio Ottavio Bottecchia, con ingresso gratuito e trasmissione live dell’evento sui canali Youtube e Facebook
B Italia, match a Pordenone con la Russia. Piscedda chiama 18 giovani
B Italia, match a Pordenone con la Russia. Piscedda chiama 18 giovani (Lega B)

PORDENONE - E’ la prima gara internazionale della stagione per la B Italia. La selezione della Lega B guidata da Massimo Piscedda incontra la rappresentativa della serie cadetta russa. 18 i ragazzi chiamati, rappresentativi di 13 squadre della Serie B ConTe.it lo scenario sarà quello di Pordenone, grazie all’organizzazione dell'Associazione eventi Pordenone, della Regione Friuli Venezia Giulia, della Promoturismo Fvg, del Comune della città friulana e del Pordenone calcio. Gli azzurrini di B scenderanno allo stadio Ottavio Bottecchia martedì 28 novembre alle 11.30, dopo aver sostenuto una rifinitura nel pomeriggio di lunedì 27 novembre al Campo sportivo di Visinale.

Molti gli esordienti, turnover di giovani
13 le squadre rappresentate, molti gli esordienti, segno di un costante turnover e del continuo rifornimento di giovani italiani che la B offre al panorama calcistico nazionale. Tre invece i ragazzi del ’98, cinque i ’97 e dieci i nati nel ‘96. B Italia è un progetto della Lega B, arrivato all’ottava stagione, con l’obiettivo di valorizzare i giovani più interessanti del campionato cadetto. Rappresenta una vetrina importante oltre che un preludio, negli ultimi anni per molti giocatori, di chiamate nelle Nazionali federali Under 20 e Under 21. Sono circa 160 infatti le presenze con l’Under 20 dei vari calciatori che, dal 2010 ad oggi, hanno vestito la maglia della B Italia mentre superano le 280 quelle con l’Under 21. I vari Barella, Bonazzoli, Bonifazi, Capradossi, Dickmann e Orsolini per dirne alcuni, convocati recentemente da Di Biagio per l’amichevole con i pari età della Russia a Frosinone, sono stati chiamati da Piscedda.

Ingresso gratuito e diretta Facebook
La partita sarà a ingresso gratuito e l’orario non è insolito per l’organizzazione poiché questa manifestazione si tiene sempre al mattino per coinvolgere il mondo della scuola. La partita sarà tramessa in diretta sulla pagina Facebook e sul canale You Tube della Lega B. Piscedda: «Iniziamo una nuova avventura con i nostri giovani del campionato, non ancora convocati nelle Under 20 e 21, nella convinzione che possano acquisire esperienza internazionale al di fuori dal proprio club e mettersi in evidenza per le nazionali giovanili. D’altra parte ci fa piacere ritrovare gli amici russi che interpretano un calcio fisico e che negli ultimi anni ha avuto una crescita anche dal punto di vista tecnico e tattico».

I convocati
I 18 convocati, provenienti da 13 società, con anche il club di appartenenza, la data di nascita e le presenze nel campionato della Serie B ConTe.it 2017-18 sono: i portieri Guglielmo Vicario (Venezia F.C, 1996, 3 presenze), Alessandro Giacomel (Empoli F.C., 1998); i difensori Valerio Mantovani (U.S Salernitana 1919, 1996, 9 presenze), Nicolò Casale (Perugia Calcio, 1998, 1 presenza), Matteo Procopio (U.S Cremonese, 1996, 2 presenze), Luca Germoni (Parma Calcio 1913, 1997, 5 presenze), Eros De Santis (Virtus Entella, 1997, 3 presenze), Alessandro Semprini (Brescia Calcio, 1998, 2 presenze); i centrocampisti Manuel Di Paola (Virtus Entella, 1997, 5 presenze), Mario Pugliese (F.C Pro Vercelli 1892, 1996, 2 presenze), Luca Vignali (Spezia Calcio, 1996, 12 presenze), Antonio Fiordilino (U.S Città di Palermo, 1996, 5 presenze), Luca Clemenza (Ascoli Picchio F.C 1898, 1997, 12 presenze); gli attaccanti Enrico Baldini (Ascoli Picchio F.C 1898, 1996, 11 presenze), Francesco Di Mariano (Novara Calcio, 1996, 15 presenze), Alfredo Bifulco (Pro Vercelli F.C 1892, 1997, 11 presenze), Alessandro Piu (Empoli F.C, 1996, 5 presenze), Antonino La Gumina (U.S Città di Palermo, 1996, 6 presenze).

Il programma
La squadra si radunerà a Pasiano di Pordenone alle 12 di lunedì 27 novembre. La rifinitura è prevista nel pomeriggio alle 15,30, al Campo comunale di Visinale, e la gara martedì 28 novembre alle 11.30 nello stadio Ottavio Bottecchia di Pordenone. La Russia svolgerà invece l’allenamento al Bottecchia lunedì mattina alle 10.30.

Lo sport, un veicolo promozionale del territorio
«La partita amichevole di calcio tra le selezioni delle nazionali B Italia e NFL Russia per la prima volta si tiene in una città la cui squadra non milita nella B – così ha esordito Paolo Bedin direttore generale della Lega B alla presentazione dell’evento in Municipio. - L’abbiamo voluto perché riteniamo che sia serio il programma che ci è stato presentato da Sandro Sandrin dell’Associazione Eventi e dagli altri soggetti che collaborano alla manifestazione». Infatti come ha illustrato Sandro Sandrin, nel progetto sono stati coinvolti il Pordenone Calcio per gli aspetti propriamente tecnico sportivi con l’intervento del direttore generale Adriano Toniolo e Roberto Sigalotti dello Ial nella cui sede il 27 novembre oltre alla cena ufficiale, alle 18.30 Promoturismo Fvg presenterà il territorio sotto l’aspetto turistico e del polo sciistico del Piancavallo in particolare. Prevista anche una visita all’Electrolux e alle 17.30 il Sindaco riceverà la delegazione in Municipio.
«E’ un evento importate - ha commentato il sindaco Alessandro Ciriani - perché oltre al fatto sportivo in sé per i valori che questo movimento veicola supportati dalla ricchezza di impianti che abbiamo e dalle risorse che investiamo, offre l’opportunità di incrementare ulteriormente i rapporti di carattere commerciale ed economico con la Russia e di espandere la nostra proposta turistica mettendo in evidenza le qualità e l’ospitalità del territorio. Pordenone così non è una citta vicino a Venezia ma una realtà con un’identità precisa e riconoscibile e i componenti della delegazione russa potranno essere nostri ambasciatori nella loro patria». «Non è un evento occasionale - ha proseguito l’assessore allo sport Walter De Bortoli - perché in città il movimento sportivo è particolarmente dinamico e propositivo e con il consigliere delegato all’istruzione Alessandro Basso stiamo lavorando per sensibilizzare ulteriormente il mondo della scuola