16 dicembre 2017
Aggiornato 21:00
martedì 5 dicembre

A Natale a Pordenone letture per grandi e piccini dedicate a Trieste

Come tutti i martedì di dicembre i volontari del progetto 'Matilda: mi racconti una storia' aspettano in Sezione Ragazzi i bambini e le bambine fino a 6 anni con i loro genitori per il consueto incontro di letture di fiabe ad alta voce

A Natale a Pordenone letture per grandi e piccini dedicate a Trieste (© Comune di Pordenone)

PORDENONE - Giornata dedicata alla lettura per grandi e piccini quella di martedì 5 dicembre per il Natale a Pordenone. Alle 17, come tutti i martedì di dicembre i volontari del progetto 'Matilda: mi racconti una storia' aspettano in Sezione Ragazzi i bambini e le bambine fino a 6 anni con i loro genitori per il consueto incontro di letture di fiabe ad alta voce.​ ​

Alle 18 incontro dedicato a Trieste
Alle 18 in saletta Degan si terrà l'incontro a cura dell'Atelier di lettura dedicato a Trieste, alla ricerca dello spirito della città attraverso i suoi autori. La città coniuga il suo affacciarsi sul nostro mare, l’Adriatico, con la capacità, sperimentata per secoli, di volgere uno sguardo attento al Nord-Est europeo, l’Europa che sta in mezzo tra il mondo slavo del Nord e la regione tedesca. Trieste è l’unica città d’Italia a poter essere considerata una vera e propria città di confine. Questa sua specificità ne ha fatto un luogo di attrazione per europei delle più diverse origini. Basti pensare allo scrittore irlandese James Joyce, all’ungherese, giornalista, regista e scrittore, Giorgio Pressburger, oppure allo sloveno Boris Pahor e, più recentemente, al giallista tedesco Veit Heinichen. Senza dimenticare Italo Svevo.