16 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
trasporti

Sacile-Gemona: Santoro, ok a tariffe promozionali e integrate

La Giunta regionale ha approvato la proposta di delibera sui titoli promozionali e integrati e le regole per l'utilizzo degli abbonamenti già emessi prima del 11/12/2017 da correlare all'avvio dei servizi ferroviari sulla tratta Sacile-Maniago che sarà inaugurata il prossimo 10 dicembre 2017

Sacile-Gemona: Santoro, ok a tariffe promozionali e integrate (© Regione Friuli Venezia Giulia)

PORDENONE - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro, ha approvato la proposta di delibera sui titoli promozionali e integrati e le regole per l'utilizzo degli abbonamenti già emessi prima del 11/12/2017 da correlare all'avvio dei servizi ferroviari sulla tratta Sacile-Maniago che sarà inaugurata il prossimo 10 dicembre 2017. «Si tratta di una prima definizione sperimentale di alcuni titoli di viaggio e di promozioni - ha spiegato Santoro - che possono accompagnare efficacemente il riavvio dei servizi ferroviari e le possibilità offerte da una maggiore integrazione di orari tra bus e treno attuata in particolar modo in corrispondenza dei principali nodi toccati dalla tratta ferroviaria riattivata o connessa con i servizi automobilistici gestiti da Trenitalia (Maniago, Pinzano al Tagliamento, Aviano e la stessa Sacile)».

Oltre a un titolo di viaggio promozionale di corsa semplice da utilizzare per ogni origine e destinazione lungo la tratta ferroviaria del costo di 1,55 euro per gli adulti e 1,25 per i ragazzi, l'altro elemento di novità è data dalla previsione di titoli integrati che consentiranno di viaggiare in continuità tra treno e bus senza la necessità di dotarsi di due biglietti o abbonamenti e con un costo nettamente inferiore. Alcuni esempi: per il viaggio da Tramonti di Sotto a Sacile, basterà un solo abbonamento da 87,70 euro (contro i due abbonamenti da 122,55 euro); per il viaggio da Montereale Valcellina a Stevenà di Caneva, basterà un solo abbonamento da 70,70 euro (contro i due abbonamenti da 88,55 euro); per il viaggio da Marsure a Sacile, basterà un solo abbonamento da 57,25 euro (contro i due abbonamenti da 74,70 euro).
L'integrazione riguarda per ora corse semplici, abbonamenti mensili, annuali e annuali studenti.
«Si tratta di una prima proposta sperimentale - ha ricordato Santoro - che potrà essere ampliata nei prossimi mesi sulla base dei risultati di questa prima fase e che servirà come test per configurare l'offerta tariffaria al momento di riavvio dei servizi su tutta la linea ferroviaria a dicembre 2018. Il tema dell'integrazione, tra l'altro, è già presente in termini significativi nella gara che la Regione ha bandito per i servizi automobilistici a bacino unico regionale».

Per le corse in sovrapposizione, cioè con la possibilità di utilizzare sullo stesso percorso indifferentemente il treno o l'autobus, è previsto un valore dell'abbonamento pari al 60% del costo attuale della somma dei due abbonamenti. Nelle more del completamento dell'adeguamento dei sistemi di vendita di Trenitalia ai titoli integrati, sono utilizzabili anche per la tratta ferroviaria i titoli di viaggio emessi da Atap. Ai possessori di abbonamenti già emessi dalle Aziende Trenitalia e Atap in data antecedente al 11/12/2017 è consentito, senza necessità di sostituzione, l'accesso anche ai servizi ferroviari per la tratta oggetto dell'abbonamento medesimo.
«La straordinaria occasione offerta dalla riapertura della linea ferroviaria, fortemente voluta dal territorio - ha concluso Santoro -, si arricchisce ora, grazie al contributo della Regione, anche di un quadro di promozioni e offerte per attirare e spingere i cittadini all'utilizzo del trasporto ferroviario».