20 aprile 2018
Aggiornato 23:30
Ferrovie

Santoro, buono l'avvio della Sacile-Maniago ma l'attenzione rimane alta

Riscontri positivi anche sui primi rientri a casa. Diverse le persone che hanno utilizzato il treno per viaggi di pił lunga percorrenza

Santoro, buono l'avvio della Sacile-Maniago ma l'attenzione rimane alta (© Foto Produzioni Tv Regione Fvg)

PORDENONE - «Coerentemente con quanto promesso, all'avvio dei treni sulla linea Sacile-Maniago - afferma l'assessore a Infrastrutture e Territorio del Friuli Venezia Giulia, Mariagrazia Santoro - la Regione era presente con propri dipendenti a monitorare l'andamento del servizio, con particolare attenzione al trasporto dedicato agli studenti. Lo stesso ha fatto Trenitalia».

«Nonostante le condizioni climatiche particolarmente pesanti che hanno sicuramente condizionato l'esigenza di mobilità - aggiunge Santoro - l'avvio del servizio è avvenuto senza particolari problematiche e tutti i treni hanno visto frequentazioni di passeggeri. In particolare il convoglio da Maniago a Sacile dedicato agli studenti è stato utilizzato da una sessantina di persone, dimostrando così l'utilità del servizio anche per questa finalità».

Riscontri positivi anche sui primi rientri a casa. Sono state diverse le persone che hanno utilizzato il treno per viaggi di più lunga percorrenza, con interscambio a Sacile verso Udine e Venezia.

«La nostra attenzione nei prossimi giorni - continua l'assessore - sarà rivolta non solo alla tenuta degli orari e al recepimento di eventuali indicazioni per un assestamento degli stessi, qualora necessario, ma anche alle informazioni da fornire ai cittadini e ai passeggeri in merito all'acquisto dei titoli di viaggio e alle promozioni in corso».
«Il duplice auspicio per questa prima fase - conclude Santoro - è quindi diffondere tutte le informazioni utili ad incentivare l'uso del treno e rimediare immediatamente ad eventuali problemi o necessità che potessero emergere. Prosegue in parallelo l'attività con gli altri enti istituzionali e il territorio per raggiungere le altre tappe che abbiamo condiviso, dalla riapertura dell'intera linea ai servizi turistici».