17 ottobre 2018
Aggiornato 17:30

Sacile, gatto orfano di padrona eredita 30 mila euro

L'anziana 86 enne ha fatto testamento in favore del suo amico a quattro zampe che considerava alla stregua di un figlio
Sacile, gatto orfano di padrona eredita 30 mila euro
Sacile, gatto orfano di padrona eredita 30 mila euro (Shutterstock.com)

SACILE - Si chiama Gerry ed è uno dei gatti più ricchi del Nordest. A fare la sua fortuna (come riportato da Il Messaggero Veneto) il lascito testamentario della sua padrona, un'anziana 86enne, che lo indica come erede della cospicua somma di 30 mila euro. La signora, deceduta qualche giorno fa, lo aveva trovato che era randagio e l'aveva subito adottato. Affezionatasi all'animale - con gli anni divenuto più che un figlio - ne ha voluto mettere in sicurezza il futuro prima della sua morte. A prendersi cura del micio una persona di fiducia che ha il compito di: assicurargli il giusto comfort per il riposo (grazie a quattro le cuccette in piuma disposte per casa), servirgli lauti pasti a base di crocchette e gamberetti (due volte al giorno) e naturalmente donargli tante coccole. Nel documento ereditario è fatta inoltre specifica «in caso di necessità gli eredi potranno vendere gioielli e mobili per provvedere alle cure veterinarie di Gerry e al suo mantenimento nel benessere». Alla famiglia, che è d'accordo con le ultime volontà della donna, il compito di far rispettare le disposizioni testamentarie.