20 aprile 2018
Aggiornato 23:30
ferrovia

Sacile-Maniago: treni sostituiti con i taxi. Treno storico rinviato?

Dopo qualche giornata di tregua e di servizio quasi regolare la linea è andata nuovamente in tilt

Sacile-Maniago: treni sostituiti con i taxi. Treno storico rinviato? (© Comitato Pendolari Alto Friuli)

SACILE-MANIAGO - Dopo qualche giornata di tregua e di servizio quasi regolare, che ha fatto registrare finalmente numeri degni di una ferrovia (puntualità 94,8%), lunedì 29 gennaio la linea Sacile-Maniago è andata nuovamente in tilt con utenti costretti a raggiungere la propria destinazione in taxi messo a disposizione da Trenitalia. Il R 24888 Sacile-Maniago delle 17.10 si è fermato infatti in prossimità di Aviano, a causa di un passaggio a livello guasto che non si è chiuso, impedendo così al treno di passare. I due utenti presenti a bordo treno sono stati fatti scendere e accompagnati in taxi a destinazione a Maniago.

Soppressioni a catena
Il guasto al Passaggio a livello ha determinato a cascata una serie di soppressioni sulle altre corse, rispettivamente: R 24897 Maniago-Sacile delle 18.29 è stato soppresso da Maniago ad Aviano e sostituito con servizi taxi nel tratto soppresso; R 24890 Sacile-Maniago delle 18.10 è stato limitato ad Aviano e soppresso da Aviano a Maniago, mentre il R 24892 Sacile-Maniago delle 19.10 è stato soppresso. «Non ci sono più parole per commentare una 'Caporetto ferroviaria' senza precedenti per il Fvg. A distanza di un mese dalla consegna della petizione con 759 firme all'Assessore regionale alla mobilità, Marigrazia Santoro, nessuna risposta è stata data e poco o nulla è cambiato. Che manchi ogni tipo di programmazione e che si viaggi alla giornata, incrociando le dita e sfidando il 'fato ferroviario' ormai lo hanno capito tutti» commenta il Comitato Pendolari dell'Alto Friuli.

Riapertura dell'intera linea fino a Gemona
A rischio anche il progetto del treno turistico della Fondazione Fs. A Rfi il compito di risolvere le criticità riscontrate ma ci sono perplessità sulla riapertura dell'intera linea fino a Gemona per la primavera; l'ipotesi più probabile è che l'avvio del treno turistico lungo l'intera linea venga rinviata a fine luglio. Voci ancora ufficiose parlano però dell'organizzazione di un treno storico spot Sacile-Maniago ad aprile.

Proposte su orari e iniziative turistiche
La Regione e Trenitalia invitano ad inviare proposte e suggerimenti sugli orari estivi fino al 1 febbraio per inserirli a sistema entro il 6 febbraio. Il Comitato dei pendolari però lamenta il mancato accoglimento delle stesse da loro presentate in più occasioni «Avevamo messo in guardia per tempo la Regione e i Sindaci, inviando proposte concrete su orari e iniziative turistiche, purtroppo nessuna delle nostre proposte è mai stata riscontrata dalla Regione».