19 aprile 2018
Aggiornato 20:30
sabato 3 e domenica 4 febbraio

Pordenone, arriva il Carnevale: tutti gli appuntamenti

Un fine settimana esplosivo con la sfilata dei carri in centro e il teatro di strada con trampoli, fuoco e acrobazie in piazza Risorgimento

Pordenone, arriva il Carnevale: tutti gli appuntamenti (ę Foto Angelo Simonella)

PORDENONE - Il tempo del carnevale si avvicina e Pordenone comincia subito con un fine settimana esplosivo: sfilata dei carri in centro e teatro di strada con trampoli, fuoco, magie e acrobazie in piazza Risorgimento. Sabato 3 febbraio a dare vita alla sfilata – organizzata dall'amministrazione comunale in collaborazione con Pro Loco Pordenone e Gea – saranno una ventina di carri realizzati da gruppi, associazioni, parrocchie ed enti provenienti dal pordenonese, dal Friuli e dal Veneto, ispirati ai temi più fantasiosi.

La sfilata dei carri
Alla testa del corteo – che partirà da viale Dante alle 14.30 per raggiungere piazza Duca d'Aosta da dove girerà su via Cavallotti per arrivare in piazza XX Settembre, nel frattempo animata dal Circolo anziani di Cordenons, passando da piazzale Ellero e chiudere l'anello lungo viale Martelli – ci sarà la Music Show Band e Majorettes di Prata di Pordenone, mentre la chiusura è affidata alla Filarmonica città di Pordenone diretta da Didier Ortolan. Il carro del Gruppo Carnevale Eraclea si ispira alle avventure di Dusty Crophopper, l'aereo agricolo protagonista del film d'animazione Planes della Disney. E al mondo Disney si ispira anche il castello realizzato dalla parrocchia di San Pietro (Sclavons – Cordenons) che porta in corteo 65 figuranti a rappresentare con canzoni e coreografie 9 cartoni animati. Oftal, associazione con sede nel Centro di attività pastorale a Pordenone, promuove un mondo migliore portando in corteo persone in carrozzina vestite da giardinieri per coltivare fiori di amore, pazienza, tolleranza, condivisione, giustizia e accoglienza. La Parrocchia S. Maria di Piave fa un tuffo nel settecento veneziano presentando una complessa macchina allegorica tra palazzi signorili, gondole, calli e campielli, in un pullulare di dame, cavalieri, dogi e saltimbanchi: un omaggio alla storia della maschera e del carnevale. La Proloco di Cimpello si tuffa in un mondo avventuroso tra pirati e draghi sputa fuoco. Il Gruppo Gioventù Maniago si ispira alla canzone di Jannacci Messico e nuvole per portare le colorate atmosfere messicane. Il Gruppo Dal Santo di Prata di Pordenone scende in campo con una animatissima Arca di Noè. La Parrocchia di Borgomeduna con l'Asilo Santa Maria Goretti rievoca il colorato carnevale di Rio con la storia dell'ara macao Blu. Sempre originali ed elaborate con tecniche e materiali speciali sono le maschere del gruppo friulano Lis Mascaris quest'anno dedicate alle farfalle. Il gruppo 'Chions tutti insieme' celebra il Re Carnevale contornato da giullari impegnati in danze, scherzi e acrobazie sui trampoli. Il Gruppo 'Varda che tette sbaglia' di Azzano Decimo fa saltare e ballare su un grande letto i figuranti vestiti da maialini. Il Patronato Don Bosco di Motta di Livenza va all'arrambeggio con una nave pirata. Il Gruppo Carnevale di Praturlone rappresenta il mondo delle api. Il Gruppo Monterale Valcellina si ispira a Jules Verne celebrando gli albori dell'aviazione. L' Oratorio San Giovanni Bosco di Annone Veneto rievoca i favolosi anni Ottanta. La Compagnia carnevalesca Quelli del carro di Budoia si diverte con i Cannibali. I Simpatizzanti Bersaglieri di San Stino di Livenza portano il sorriso con 130 figuranti vestiti da clown e pagliacci, tra balli, scherzi e coriandoli. Il divertimento è assicurato.

Teatro di strada con trampoli, fuoco e acrobazie
Terminata la sfilata dei carri sabato 3 febbraio in piazza Risorgimento alle 17 arriverà l'incanto delle Bianche Presenze. Farfalle, leggere, eteree, eleganti, accompagnate da angeli bianchi in frack trasformeranno la piazza in un luogo magico lontano dal tempo. Sarà il momento dello stupore e della meraviglia davanti a figure sospese tra la danza e il volo in una atmosfera resa ancor più magica da piccola pirotecnica. I trampolieri saranno accompagnati da un elegante carro auto illuminato e audio munito che diffonderà musiche suggestive. Momenti di parata si alterneranno a coreografie corali. E dopo le atmosfere oniriche delle Bianche Presenze si cambierà completamente scenario con l'energica e infuocata rappresentazione di San Giorgio e il drago: trampoli, fuoco, danza aerea, pirotecnica, arti circensi e teatro si fonderanno per dare vita a uno spettacolo unico, che racconta con immagini e musiche la storia di un uomo che discese nella tana del drago guidato solo dalla fede nell’amore. La parata Bianche Presenze verrà replicata sempre in piazza Risorgimento anche domenica 4 febbraio a partire dalle 16 e a conclusione della stessa verrà allestita un'animazione dall'elevato impatto visivo e di grande coinvolgimento. Una miriade di palloni giganti verranno distribuiti a grandi e piccini per partecipare a un gioco collettivo e infine lanciarli in aria per colorare la piazza e il cielo di bianco.

Veglioncino dei bambini
Come da tradizione il carnevale a Pordenone si conclude con il veglioncino dei bambini in piazza XX Settembre. Martedì 13 febbraio la piazza sarà dunque tutta per i bambini e le bambine che potranno immergersi nel puro divertimento tra maschere, palloncini e coriandoli. In programma ci sono molte attività tra gonfiabili, giochi di gruppo ricordando i giochi di una volta, laboratori creativi e trucca-bimbi. Le animazioni e gli intrattenimenti saranno a cura di Melarancia, mentre Proloco Pordenone si occuperà della distribuzione gratuita di crostoli e bevande. L'animazione musicale sarà a cura degli Scantinout. In caso di maltempo, la manifestazione - promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione con Gea, Proloco Pordenone e il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia - si svolgerà al Palaviola di Torre, in via Peruzza.