Eventi & Cultura | nuove frontiere dell'alimentazione umana

L'alimentazione cambia. Idroponica, alghe, insetti: Acquafarm fa chiarezza

Grilli sulla pizza, miracolose polverine blu, cibo 'senza' tra necessità e moda; la manifestazione di Pordenone del 15 e 16 febbraio sfata qualche mito pop

L'alimentazione cambia. Idroponica, alghe, insetti: Acquafarm fa chiarezza
L'alimentazione cambia. Idroponica, alghe, insetti: Acquafarm fa chiarezza (Shutterstock.com)

PORDENONE - Da diverso tempo, con un’accelerazione negli ultimi mesi, i giornali e i siti web, per non parlare dei social, sono pieni di commenti e notizie relativi a novità, vere o presunte, sull’alimentazione. Alcuni esempi: polemici interventi sul prossimo arrivo della pizza con grilli e larve, consentito (anzi, incoraggiato) dalla direttiva europea sui Novel Foods; le alghe, soprattutto la spirulina, che alternativamente vengono presentate come una panacea o come un ingrediente quasi tossico da evitare; i cibi senza questo o quell’ingrediente o elemento che fanno parte della loro composizione tradizionale o naturale presentati come migliori indipendentemente dal fatto che il consumatore effettivamente sia allergico o intollerante agli stessi.

Le nuove frontiere dell'alimentazione
La sessione 'Le nuove frontiere dell'alimentazione umana' prevista ad AquaFarm venerdì 16 febbraio dalle 11.45 proprio nella Sala Novel Food, cercherà di fare chiarezza su questi ed altri argomenti. Si scoprirà così che l’introduzione degli insetti per l’alimentazione umana in occidente, a parte qualche eccentrico che si dedicherà a importare cibi tradizionali di altre colture, riguarderà i derivati degli insetti, essenzialmente farine proteiche (grazie a Marco Ceriani di Italbugs che gli insetti li alleva da anni in Olanda). Paolo Battistel, consulente agronomo internazionale, spiegherà che con le tecniche idroponiche è già possibile coltivare cibo senza all’origine, per esempio il pomodoro senza nichel (che è universalmente presente nel suolo in associazione con l’indispensabile ferro, ma non nei nutrienti idroponici). Graziella Chini Zittelli, ricercatrice del Cnr, farà un quadro completo sulle microalghe per gli alimentifunzionali e nutraeutici, e se esistono rischi per la salute. Solo tre esempi di miti sfatabili di una conferenza moderata da Ettore Capri, Direttore dell'Osservatorio Europeo per l’Agricoltura Sostenibile, Università Cattolica del Sacro Cuore, in cui interverranno anche Gabriele Cipri di Livegreen e Alberto Niccolaidell’Università di Firenze.
Maggiori dettagli su AquaFarm e il programma delle conferenze sono disponibili su www.aquafarm.show. La partecipazione è gratuita previa registrazione online a www.aquafarm.show/registrazione-per-laccesso-ad-aquafarm-2018/ .

L'alimentazione cambia. Idroponica, alghe, insetti: Acquafarm fa chiarezza

L'alimentazione cambia. Idroponica, alghe, insetti: Acquafarm fa chiarezza (© Shutterstock)