Economia | economia italiana

Roncadin candidata al Leone d’Oro per l’Imprenditoria come migliore azienda italiana 2018

L’AD Dario Roncadin ha ricevuto la nomination a Roma assieme al Riconoscimento Speciale per Meriti Professionali da parte del comitato del Gran Premio Internazionale di Venezia «Premiata tutta la comunità dei dipendenti, dei collaboratori, dei fornitori e dei clienti che contribuiscono alla realtà di Roncadin»

Dario Roncadin nella Sala del Refettorio della Camera dei Deputati con l'attestato di riconoscimento speciale per meriti professionali.
Dario Roncadin nella Sala del Refettorio della Camera dei Deputati con l'attestato di riconoscimento speciale per meriti professionali. (Roncadin)

MEDUNO - La Roncadin di Meduno è candidata come 'Migliore azienda italiana 2018' nell’ambito del Leone d’Oro per l’Imprenditoria, il riconoscimento assegnato dalla giuria del Gran Premio Internazionale di Venezia, che da oltre settant’anni seleziona le imprese che più hanno contribuito alla crescita dell’economia italiana.

LA NOMINATION A ROMA - L’amministratore delegato Dario Roncadin ha ricevuto la nomination giovedì 8 marzo a Roma, durante la cerimonia ufficiale alla Camera dei Deputati, durante la quale ha ritirato anche il Riconoscimento Speciale per Meriti Professionali assegnatogli dal Comitato dell’ordine del Gran Premio. «Seguo da sempre e con attenzione il Leone d'Oro e di una cosa sono certo –commenta Dario Roncadin– Questo premio non è mai dato ad una persona sola, ma a tutta la comunità dei dipendenti, dei collaboratori, dei fornitori e dei clienti che incarnano, modellano e rendono possibile un’idea imprenditoriale e che, in buona sostanza, definiscono le aziende che hanno l’onore di ricevere una nomination. Sono quindi emozionato per l’attenzione e l’onore che vengono riservati alla Roncadin».

UN ANNO IMPEGNATIVO - Questo riconoscimento arriva in un anno particolarmente importante per Roncadin. L’azienda, oltre 540 dipendenti (il 73% donne), specializzata in pizze surgelate di alta qualità 'Made in Friuli' esportate in tutto il mondo, ha subito a settembre 2017 un devastante incendio che ha rischiato di compromettere produzione e posti di lavoro. Nonostante gli ingenti danni, Roncadin si è rimessa in piedi a tempo record, tornando operativa in sole 72 ore con uno sforzo congiunto di proprietà e dipendenti, sostenuti anche dalla solidarietà di clienti, fornitori e attori del territorio. Obiettivo centrato: Roncadin ha salvaguardato produzione e commesse dall’Italia e dall’estero, nessun dipendente ha perso il lavoro e l’azienda ha già cominciato la costruzione di un nuovo stabilimento, tecnologicamente all’avanguardia, che sarà operativo entro il 2018.