18 settembre 2018
Aggiornato 23:30

Maniago, nasce "Mikita": la prima rete d'impresa tra coltellinai

Insiemeávantano pi¨ diá200 anni di esperienza nel mondo del coltello. L’obiettivo Ŕ di spingere sull’internazionalizzazione puntando sull’innovazione dei prodotti e su economie di scala
Maniago, nasce "Mikita": la prima rete d'impresa tra coltellinai
Maniago, nasce "Mikita": la prima rete d'impresa tra coltellinai (Shutterstock.com)

PORDENONE Dal mondo della coltelleria, uno dei cardini dell’eccellenza produttiva friulana riconosciuta e apprezzata nel mondo, nasce l’aggregazione d’impresa: 'Mikita - Maniago Innovation Knives Italy', la prima rete d’impresa che riunisce aziende del settore con il comune obiettivo di creare una filiera evoluta che sostenga la forza qualitativa del Made in Friuli e in particolare Made in Maniago.   

UN CONTRATTO DI RETE - Lionsteel Sas, Oreste Frati Srl – Coltellerie FOX, Tecnocut Snc e Mercury Snc, quattro delle aziende più importanti e storiche del maniaghese che, insieme vantano più di 200 anni di esperienza nel mondo del coltello, hanno siglato nella serata di martedì 20 marzo, un contratto di rete, denominato 'Mikita' appunto, con il quale si impegnano a condividere l’attività di promozione, di produzione e commercializzazione di prodotti di coltelleria. 
Le quattro aziende di 'Mikita' che sono state supportate nella costituzione della rete dal Cluster COMET, hanno deciso di allocare la sede della Rete presso gli uffici del Consorzio Industriale NIP di Maniago e di coinvolgere nel Comitato di Gestione, in qualità di tecnico esterno, il direttore Saverio Maisto. Il comitato di gestione è, inoltre, composto da Sergio Del Ben (Mercury), Giovanni Miniutti (Tecnocut), dal Vice Presidente Gabriele Frati (Coltellerie FOX) e dal Presidente Gianni Pauletta (Lionsteel). Tutte le aziende di Mikita hanno la caratteristica comune di produrre coltelli sportivi e coltelli 'EDC' (every day carry), ovvero prodotti da utilizzarsi in ogni situazione della vita quotidiana. Mettendosi in rete hanno creato una struttura di più di 100 dipendenti che rappresenta, di gran lunga la più importante realtà nel settore della coltelleria del Friuli Venezia Giulia, del nostro paese e tra le principali a livello internazionale. Con Mikita potranno presentarsi come una realtà strutturata e consolidata a livello dimensionale senza però compromettere le competenze artigianali, che da sempre contraddistinguono in tutto il mondo le caratteristiche tecniche dei loro prodotti.

POTENZA PRODUTTIVA, COMUNICATIVA E DISTRIBUTIVA - Mettendosi in rete le quattro aziende di Mikita hanno l’obiettivo di sviluppare nuovi prodotti lavorando con le meccaniche di una filiera corta, realizzando sinergie nelle fasi di sviluppo e prototipazione, creando economie di scala che permetteranno l’ulteriore efficientamento degli impianti e il potenziamento della rete commerciale. La rete Mikita è composta da aziende che hanno realizzato dei percorsi molto simili: per prima cosa hanno saputo affrontare e superare il passaggio generazionale riconfigurando la propria struttura. E questo anche attraverso investimenti che hanno permesso un costante efficientamento produttivo con lo sguardo rivolto alle tematiche di 'Industry 4.0'. La finalità condivisa è quella di consolidare e rafforzare le loro propensione commerciale verso i mercati esteri. «Sono estremamente soddisfatto del  primo traguardo raggiunto oggi» ha dichiarato Gianni Pauletta, titolare di Lionsteel e Presidente di Mikita, che continua «pensare ad un’aggregazione, tra aziende concorrenti dello stesso comune, anzi tutte collocate nel raggio di 150mq, fino a ieri non era neanche pensabile. Quella che per molti può essere vista come concorrenza o una minaccia per noi è, e sarà, maggior forza e potenza produttiva, comunicativa e distributiva. Abbiamo avuto un prezioso supporto da parte di COMET e del NIP, che ringrazio, ma quello che mi rende più fiducioso è l’entusiasmo con il quale i miei colleghi di rete hanno aderito al progetto e sottoscritto l’atto notarile. Penso sia un importantissimo messaggio per il e dal territorio! Siamo solo all’inizio, nei prossimi mesi dovremmo rimboccarci le maniche e cominciare a collaborare in modo ancora più strutturato e frequente. Sono convinto che siamo sulla strada giusta».