20 ottobre 2018
Aggiornato 16:30

"Paziente anziano": al Cro il primo incontro nazionale sul carcinoma della prostata

Sono 42mila ogni anno gli uomini a cui viene diagnosticato, un primato particolarmente evidente dopo i 70 anni di età e questi numeri sono destinati ad aumentare con l’invecchiamento della popolazione
"Paziente anziano": al Cro il primo incontro nazionale sul carcinoma della prostata
"Paziente anziano": al Cro il primo incontro nazionale sul carcinoma della prostata (Istituto Nazionale Tumori IRCCS CRO Aviano)

AVIANO – Al CRO di Aviano, il 6 e 7 aprile prossimi, il primo incontro in Italia dedicato ai pazienti anziani affetti dal carcinoma della prostata. L’evento è organizzato dall’Istituto in collaborazione con le Università di Udine e Trieste, l’Associazione Italiana di Oncologia Medica, il Gruppo Italiano di Oncologia Geriatrica e il Gruppo Uro Oncologico del Nord Est Italia. Al meeting parteciperanno medici, chirurghi e ricercatori dei principali centri italiani che si occupano di questa neoplasia.

IL CARCINOMA DELLA PROSTATA - Il carcinoma della prostata è la neoplasia più frequentemente diagnosticata nei maschi italiani: sono 42mila ogni anno gli uomini a cui viene diagnosticato, un primato particolarmente evidente dopo i 70 anni di età e questi numeri sono destinati ad aumentare con l’invecchiamento della popolazione. Sebbene gli anziani ne siano particolarmente colpiti, i dati a oggi disponibili suggeriscono che molto rimane da fare per garantire anche a questa fascia della popolazione le migliori soluzioni di diagnosi e cura. Al CRO si parlerà quindi di trasferimento efficace agli anziani dei prodotti della ricerca scientifica e tecnologica, dai nuovi farmaci biologici all’imaging, alle tecnologie interventistiche e alla robotica adattando queste opportunità alle esigenze di utenti molto spesso fragili.