20 aprile 2018
Aggiornato 14:00
IL 12, 19 E 26 APRILE

Pordenone, parte un nuovo ciclo di incontri dal titolo "L'altro viaggiare. Riscoperte, racconti e riflessioni per un nuovo andare"

Riscoperte, racconti e riflessioni per un nuovo andare: dal viaggio nelle cittÓ ideali al viaggio slow, fino al viaggio a piedi, alla ricerca della propria veritÓ con tre giornalisti, scrittori e saggisti

Pordenone, parte un nuovo ciclo di incontri dal titolo "L'altro viaggiare. Riscoperte, racconti e riflessioni per un nuovo andare" (ę Diario di Pordenone)

PORDENONE - Dopo il grande successo che ha riscosso, nell’autunno scorso, la rassegna 'Le vie dell’anima. Storia, itinerari e suggestioni del viaggio', alla scoperta di alcuni dei cammini spirituali europei più percorsi, l’associazione Thesis di Pordenone, in collaborazione con la Biblioteca di Pordenone, organizza un nuovo ciclo d’incontri, questa volta con il viaggio al centro del programma. Articolato in tre serate, condotte da Sarah Gaiotto e Claudio Cattaruzza, s’intitola 'L'altro viaggiare. Riscoperte, racconti e riflessioni per un nuovo andare', a significare la dimensione più umana che il progetto intende indagare, sollecitando - in un’epoca in cui le distanze si sono notevolmente accorciate, un’epoca di pacchetti last minute, compagnie low cost e vacanze all inclusive - a partire finalmente per un viaggio anziché per una vacanza. L’ingresso è libero.

I TRE APPUNTAMENTI - Si comincia giovedì 12 aprile, alle 18, nella sala Degan della Biblioteca civica di Pordenone, con 'Riscorpire l'Italia: andare per le città ideali', incontro con il giornalista e scrittore Fabio Isman Palmanova, Aquileia, Pienza e Sabbioneta sono solo alcune delle città ideali di cui è costellato il nostro Paese: centri urbani inusuali, luoghi progettati con schemi geometrici che raccontano la Storia, ma anche inaspettate storie spesso dimenticate o del tutto ignorate…Si prosegue giovedì 19 aprile, sempre alle 18, con 'Senza fretta: storie e luoghi per viaggiare con lentezza', incontro con Federico Pace, scrittore e giornalista per il Gruppo editoriale L’Espresso. Che sia a piedi o in treno, via nave o in autobus, oppure in sella a una bicicletta, ogni mezzo è una valida alternativa per raggiungere la propria mèta senza mai salire su un aereo. Spostandosi da un luogo all'altro impiegando il tempo necessario, si ha l’opportunità di recuperare la lentezza del viaggio e di poter cambiare il punto di vista sulle cose che ci circondano; infine giovedì 26 aprile, ancora alle 18, 'Il viaggiare dell'altro: tu perchè cammini?' porterà a Pordenone Andrea Bellavite, teologo, saggista e giornalista (e dal 2016 sindaco di Aiello del Friuli. Perché si cammina e con quali ragioni si parte per affrontare l’ignoto di un viaggio a piedi? Quanti tipi di camminatori ci sono? Dagli alpinisti che cercano il rischio e sfidano la montagna, ma che in fondo cercano di conoscere il proprio limite, ai pellegrini assoluti che fanno del camminare la loro stessa forma di esistenza.

Per informazioni: Biblioteca Civica di Pordenone | tel. 0434.392970 | biblioteca@comune.pordenone.it