23 settembre 2018
Aggiornato 19:30

Quartieri, partito il nuovo servizio "Vigili in piazza"

Un presidio di sicurezza e ascolto del territorio che prevede una presenza diretta nei quartieri, in giorni e orari prestabiliti, di una stazione mobile della polizia locale
Quartieri,  partito il nuovo servizio "Vigili in piazza"
Quartieri, partito il nuovo servizio "Vigili in piazza" (Comune di Pordenone)

PORDENONE – Un presidio di sicurezza e ascolto del territorio. Questa la duplice natura di 'Vigili in piazza'. Cominciata da Villanova, l’iniziativa prevede una presenza diretta nei quartieri, in giorni e orari prestabiliti, di una stazione mobile della polizia locale. I promotori sono il sindaco Alessandro Ciriani e l’assessore alla sicurezza Emanuele Loperfido in stretta collaborazione con il comandante Stefano Rossi, tutti e tre presenti lunedì 9 aprile in piazza Carducci per il debutto del servizio. «Il progetto fa parte di quelle azioni per instaurare un filo diretto con la popolazione – hanno spiegato - per ascoltare e raccogliere segnalazioni, richieste e esigenze riguardanti sicurezza urbana, legalità, vivibilità dei rioni cittadini». Il nuovo servizio, oltre ad aggiungersi alla consueta attività della polizia locale, si somma alla presenza dei poliziotti di quartiere insediati a suo tempo dall’Amministrazione nelle sedi decentrate comunali di Torre in piazza Lozer, presso i locali dell’ex circoscrizione, e di Rorai Cappuccini nel centro civico di via Pontinia 3, nell’area delle case popolari.

CALENDARIO DEL PRESIDIO - Per il primo mese sarà il comandante Rossi in persona a garantire la presenza con un furgone Fiat Doblò adibito a vero e proprio ufficio mobile, recentemente acquistato dal Comune. Ed è stato stilato un calendario in cui tale presidio sarà nei quartieri (in concomitanza dei mercati laddove sono stati attivati): in piazza Carducci a Villanova ogni lunedì dalle 10 alle 11; a Vallenoncello il martedì dalle 17 alle 18, tra la scuola e la palestra; in piazza Risorgimento il mercoledì dalle 10 alle 11; al Sacro cuore il venerdì dalle 10 alle 11 nello spiazzo antistante la chiesa; il sabato mattina in centro città. Orari saranno adottati in via sperimentale per tre mesi e poi confermati o eventualmente ritarati a seconda di ciò che suggerirà l’esperienza sul campo. Il progetto, ad ogni modo, proseguirà e la prospettiva è che diventi duraturo.

L'APPORTO DELLA CITTADINANZA - I cittadini, naturalmente, potranno anche segnalare situazioni di illegalità o di inciviltà. Alla sua 'prima' a Villanova il servizio è stato accolto con favore sia dai cittadini sia dagli operatori del mercato Agrizero e dai commercianti della zona. In tanti si sono spontaneamente avvicinati, tra cui il titolare della locale farmacia, per chiedere informazioni e per effettuare alcune segnalazioni legate nella maggior parte dei casi alla vita quotidiana del quartiere. «Vengono anche fornite risposte a richieste di informazioni sull’attività della polizia municipale e su ordinanze, regolamenti comunali, normative. Una presenza qualificata – hanno spiegato Ciriani e Loperfido - per contribuire a prevenire e risolvere i problemi, dando alla polizia municipale, magistralmente guidata dal comandante Rossi, un ruolo attivo nella gestione della sicurezza e della vivibilità urbana e nello stabilire un contatto di vera vicinanza con i cittadini».