20 ottobre 2018
Aggiornato 17:30

Camera di Commercio: «continuano i tentativi di truffa mediante bollettini e telefonate ingannevoli»

All'Ente continuano a giungere segnalazioni rispetto a telefonate con richieste di informazioni riservate sulla propria azienda e alla corrispondenza dal contenuto ambiguo
Camera di Commercio: «continuano i tentativi di truffa mediante bollettini e telefonate ingannevoli»
Camera di Commercio: «continuano i tentativi di truffa mediante bollettini e telefonate ingannevoli» (Camera di Commercio di Pordenone)

PORDENONE – Continuano a pervenire in Camera di Commercio segnalazioni inerenti il tentativo di truffe perpetrate tramite bollettini fasulli (uno stesso iscritto ha ricevuto ben quattro richieste di pagamento) o telefonate ingannevoli. A questo proposito l’Ente informa - e invita ancora una volta - le imprese, soprattutto le neo iscritte, a porre particolare attenzione a telefonate con richieste di informazioni anche riservate sulla propria azienda (es. coordinate bancarie) e alla corrispondenza, lettere o comunicazioni dal contenuto ambiguo che possono essere erroneamente interpretate come comunicazioni della Camera di commercio. 

Attenzione quindi e soprattutto a bollettini di c/c che richiedono pagamenti non dovuti, recapitati per posta e che offrono iscrizioni in elenchi di imprese o pubblicazioni, che nulla hanno a che fare con la Camera di Commercio e il cui pagamento non è obbligatorio e non sostituisce il diritto annuale. 
Per qualsiasi chiarimento o dubbio è possibile contattare l’Ufficio Relazioni con il pubblico, a disposizione allo 0434.381208, 0434.381211 oppure via email a: urp@pn.camcom.it