21 settembre 2018
Aggiornato 15:00

Anche quest’anno gli allenatori del Pordenone portano al CSO di Casarsa il progetto di attività motoria

Cooperativa sociale Il Piccolo Principe di Casarsa della Delizia insieme al Pordenone Calcio per progetti di attività motoria e sostegno in vista dell'ultima giornata di campionato. Il calciatore Roberto Zammarini, dopo la tripletta alla Sambenedettese, ha incontrato i ragazzi del Centro
Anche quest’anno gli allenatori del Pordenone portano al CSO di Casarsa il progetto di attività motoria
Anche quest’anno gli allenatori del Pordenone portano al CSO di Casarsa il progetto di attività motoria (CSO Il Piccolo Principe)

CASARSA DELLA DELIZIA - Campioni nel calcio e campioni nel trasmettere ai ragazzi la passione per lo sport: si rinnova anche quest'anno la collaborazione tra la cooperativa sociale Il Piccolo Principe di Casarsa e il Pordenone Calcio. Un’amicizia nata nel 2017 con una serie di lezioni condotte dagli istruttori neroverdi sulla motricità e la coordinazione con la palla, rivolte alle persone con disabilità e agli operatori del Centro. Sei gli incontri in calendario quest’anno, cominciati a marzo: in programma anche un’uscita al Bottecchia per sostenere la squadra in occasione dell’importante sfida Pordenone-Renate del 6 maggio. Con l’iniziativa è stato sancito ufficialmente l’ingresso de Il Piccolo Principe in Cuore Neroverde, il progetto delle collaborazioni sociali del club neroverde.

OSPITE D’ECCEZIONE AL CSO – Gli utenti del Cso hanno vissuto in questi giorni un’esperienza davvero speciale: il centrocampista Roberto Zammarini, autore di una fantastica tripletta nell’ultimo match con la Sambenedettese, ha fatto visita al Centro Socio Occupazionale. Notevole l’entusiasmo dei ragazzi, grandi tifosi dei ramarri. Zammarini ha fatto visita alla sede e poi partecipato alla lezione di motricità al Cso.
«Un'iniziativa che unisce sport e impegno sociale – ha affermato Stefania Pavan, responsabile del Centro Socio Occupazionale – e che conferma la sensibilità e vicinanza del Pordenone Calcio per realtà sociali del territorio come la nostra. Dopo l'esordio positivo dello scorso anno, che ha visto i nostri ragazzi davvero entusiasti per l’iniziativa, questo 'secondo tempo' conferma ancora una volta il gran cuore dei ramarri. Ringraziamo tutto il club neroverde, il presidente Mauro Lovisa, il responsabile della Scuola Calcio Alessandro Zuttion e gli istruttori per l'opportunità e l'attenzione nei nostri confronti».

TIFO NEROVERDE: GITA AL BOTTECCHIA E GADGET SPECIALI – Gli incontri in programma al Centro Socio Occupazionale si concluderanno con un’uscita speciale al Bottecchia: domenica 6 maggio ragazzi e operatori del Centro saranno allo stadio in occasione dell’importante sfida Pordenone-Renate, nella quale i ramarri cercheranno i punti per la qualificazione ai prossimi play-off di serie C. Al Bottecchia ci sarà anche uno stand del Cso: i tifosi potranno acquistare tazze, portachiavi, piatti e orologi da parete - tutti rigorosamente neroverdi - già in esposizione al centro sportivo De Marchi.