Eventi & Cultura | adesioni entro il 30 maggio

"Creattivity", il progetto di inserimento nell'impresa culturale creativa

La proposta riguarda giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, fascia d’età in cui è più alta la difficoltà d’inserimento nel mondo del lavoro, specie per chi ha un livello di istruzione meno elevato, con conseguente inattività prolungata

"Creattivity", il progetto di inserimento nell'impresa culturale creativa
"Creattivity", il progetto di inserimento nell'impresa culturale creativa (Unindustria Pordenone)

PORDENONE – Si chiama 'Creattivity' la proposta che Unindustria Pordenone, tramite Unis&F e numerosi partners del territorio ha attivato a favore di giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, una fascia d’età in cui è più alta la difficoltà d’inserimento nel mondo del lavoro, specie per chi ha un livello di istruzione meno elevato, con conseguente inattività prolungata. Anzitutto le informazioni essenziali: il termine ultimo per la raccolta adesioni è fissato al 30 maggio prossimo. Quanti non lavorano o non studiano da almeno un anno e sentono tutto sommato di avere una passione spiccata per musica, cinema, libri, spettacolo e teatro, e vuole contribuire all’organizzazione di alcuni eventi dell’estate in Friuli, può contattare i referenti del progetto 'Creattivity' (mturchet@unisef.itsparisotto@unisef.it; 0434.526444 – 338.6343653, anche WhatsApp). Le attività inizieranno il 7 giugno a Pordenone. È prevista una indennità in base alle ore di frequenza.

IL PROGETTO - Il percorso porta un messaggio positivo rispetto all’opportunità di occupazione nel settore dell’Impresa culturale creativa (ICC). Il coinvolgimento attivo dei partner garantirà̀ la soddisfazione dei bisogni espressi e il rafforzamento di competenze trasversali. Il progetto mira a riattivare sul piano motivazionale e professionale i destinatari. Le azioni previste (formazione, testimonianze, visite, laboratori) intendono contribuire a togliere da sé stessi l’etichetta di persona non adeguata, facendo maturare nei partecipanti l’idea di ripartire, comprendendo che il proprio territorio offre un potenziale di occupabilità inattesa (ICC) e riuscendo a valutare se sfruttare questo potenziale. 

ATTIVITA' DI SELEZIONE - I giovani cui verrà̀ proposto il progetto saranno individuati grazie ad un’azione combinata di tutti i partner ed in particolar modo di Itaca e Comune di Pordenone che, grazie rispettivamente ai propri operatori dei Centri di Aggregazione Giovanile, ai Servizi Informagiovani e Sociali, hanno canali privilegiati rispetto al target. Seguirà un momento di presentazione ed una selezione con intervista individuale non direttiva e situazionale, pensata come un processo attivo nel quale l’intervistato faccia emergere una narrazione di sé e della propria esperienza. 

IL PERCORSO - L'obiettivo generale è quello di riattivare giovani NEET facendoli riflettere e lavorare concretamente sul concetto di Impresa Culturale Creativa (ICC) come opportunità per il loro futuro professionale. L'idea prende spunto da due percorsi realizzati, nell’ambito dei PS 30/15 e 42/16, che ci hanno portato a comprendere l'effettiva potenzialità della relazione tra ICC e Impresa Tradizionale, anche in ottica di valorizzazione del territorio, e quindi la concreta opportunità che può rappresentare la ICC per il territorio. Il percorso, fortemente esperienziale, prevede 249 ore di attività.