Cronaca | presente e passato criminale

Arrestato cittadino albanese, aveva messo a segno 40 colpi in 14 giorni

L'extracomunitario aveva compiuto furti nelle abitazioni distribuiti nelle province di Pordenone, Treviso, Venezia e Mantova

Arrestato cittadino albanese, aveva messo a segno 40 colpi in 14 giorni
Arrestato cittadino albanese, aveva messo a segno 40 colpi in 14 giorni (Diario di Pordenone)

SACILE - Un totale di 40 furti in 14 giorni, con una media di più di due furti al giorno: li ha fatti un uomo di 32 anni, cittadino albanese, senza fissa dimora, arrestato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Sacile al termine dell’indagine denominata 'Giorgione', coordinata dalla Procura della Repubblica di Pordenone.

L’inchiesta, avviata in novembre dopo numerosi furti in varie abitazioni, ha consentito di individuare e arrestare l'extracomunitario. Questi avrebbe agito nella due settimane successive anche nelle province di Treviso, Venezia e Mantova. L'uomo si spostava a piedi anche per lunghe distanze.
Il ladro ha un notevole passato criminale: condannato per analoghi delitti commessi in Piemonte e Lombardia, è stato espulso nel settembre 2017 dall'Italia dopo un periodo detentivo. Aveva però fatto rientro in clandestinità continuando a delinquere. Attualmente è detenuto nel carcere di Pordenone.