19 agosto 2018
Aggiornato 23:00

Migranti, sgomberato l’ex cotonificio di Pordenone

All’interno dell’edificio bivaccava una decina di extracomunitari di varie nazionalità
Migranti, sgomberato l’ex cotonificio di Pordenone
Migranti, sgomberato l’ex cotonificio di Pordenone (Diario di Pordenone)

PORDENONE - Nell'ambito dell'azione di monitoraggio e controllo del territorio per tutelare la sicurezza e l'ordine sociale, la Polizia, in collaborazione con la Polizia Locale di Pordenone, ha fatto sgomberare l’ex cotonificio Amman di Pordenone, al cui interno bivaccava una decina di immigrati di varie nazionalità, in un ambiente di forte degrado sociale.

Nel corso dell’operazione, coordinata dal dirigente della Squadra Mobile, con l'impiego di equipaggi del Reparto prevenzione crimine Veneto di Padova e della Questura di Pordenone, sono stati rintracciati dieci stranieri. Si tratta, come ha accertato l'Ufficio immigrazione della Questura, di sette pachistani, un iracheno, un afghano e un indiano. In particolare, di questi quattro sono richiedenti asilo; cinque sono in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari e uno, di cittadinanza indiana, per motivi di lavoro. Tutti sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per il reato di invasione di terreni o edifici.