22 ottobre 2018
Aggiornato 18:00

Successo per Xtreme Days: oltre 45 mila partecipanti in 3 giorni

Sacile è stata invasa per un weekend da atleti, appassionati di action sport e famiglie alla ricerca di emozioni forti
Successo per : oltre 45 mila partecipanti in 3 giorni
Successo per : oltre 45 mila partecipanti in 3 giorni (Xtreme Days Festival)

SACILE - La quinta edizione di Xtreme Days, il Festival dedicato agli sport estremi e freestyle organizzato dall’Associazione Sacile Cambia Marcia, si è chiusa con un bilancio davvero senza pari: oltre 45 mila partecipanti in 3 giorni (rispetto ai 4 dell’edizione precedente) tra atleti e spettatori che, accorsi da tutto il mondo, hanno preso parte alla manifestazione più importante d’Italia nel suo genere.
Un successo non solo in termini numerici ma anche di valorizzazione del territorio, grazie alla sinergia tra Comune di Sacile, Regione FVG, operatori turistici e commercianti. Le strutture ricettive di città e dintorni hanno, infatti registrato il tutto completo.

LA MACCHINA ORGANIZZATIVA - «Organizzare gli Xtreme Days è un lavoro intenso e che richiede molti mesi di preparazione ma vedere oltre 45 mila persone con il sorriso, entusiaste e incuriosite da tutte le discipline che il nostro festival vuole promuovere è impagabile.» – dichiara Elisa Palù, Presidente dell’Ass. Sacile Cambia Marcia, che prosegue – «La nostra è una macchina operativa alla cui regia ci sono i 10 ideatori storici del Festival i quali possono contare sul supporto di circa 50 volontari, numerose associazioni sportive del territorio e partner qualificati che, con il loro prezioso contributo, ogni anno permettono di alzare l’asticella e puntare un gradino più in alto. Siamo riusciti a portare a Sacile oltre 100 atleti professionisti provenienti da tutta Europa ma anche dalle più lontane America e Asia, abbiamo organizzato un totale di 250 ore tra show, workshop e gare. Le iscrizioni alle attività hanno battuto tutti i record e tra i partecipanti si sono contati ben 2mila ­bambini».

LE ESIBIZIONI - Tra le esperienze che hanno registrato più partecipazione il main show del sabato sera con esibizioni di freestyle motocross, basket freestyle, tessuti aerei, highline, hip-hop e breakdance - una scarica di adrenalina che ha registrato il tutto esaurito con persone che hanno seguito l’evento anche da finestre e terrazzi e dagli schermi posizionati all’Ortazza e nella food area - e lo spettacolare show di Flyboard sotto le stelle con cui si è chiuso il festival domenica sera. In queste due serate l’organizzazione ha registrato consumi esattamente raddoppiati rispetto all’anno precedente, un risultato ottenuto anche grazie anche alla capacità dimostrata di attrarre un pubblico sempre più giovane che partecipa al Festival nell’intera giornata. Da sottolineare anche l’attività di mototerapia che, per le numerose adesioni ricevute, è stata replicata domenica per un totale di 50 partecipanti.

FESTIVAL DI CORTOMETRAGGI - Grande affluenza anche nella serata di apertura in occasione della prima dell’Xtreme Corto Film Festival, iniziativa al suo esordio ma che gli organizzatori hanno già confermato anche per il 2019, così come dichiarato da Alberto Gottardo: «Da sempre Xtreme Days Festival non vuole essere esclusivamente una manifestazione sportiva, bensì un evento di rilievo culturale. Quest’anno abbiamo voluto evidenziare questo aspetto introducendo un festival di cortometraggi che potesse dare l’opportunità a tanti giovani produttori di esprimere attraverso le immagini il tema dell’avventura associato agli sport estremi. Abbiamo ricevuto ben 20 candidature per altrettante produzioni davvero eccellenti che venerdì sera abbiamo avuto il piacere di condividere con una folta platea in piazza del Popolo».

CURIOSITA’ - Questa edizione del Festival si è contraddistinta anche per il grande successo del merchandising: i berretti, le t-shirt, le spillette e i braccialetti logati Xtreme Days Festival sono letteralmente andati a ruba. Così come sono state davvero tante le persone che hanno partecipato sfoggiando le magliette degli anni precedenti, un dettaglio che dimostra quanto la manifestazione si stia affermando anno dopo anno.