23 giugno 2018
Aggiornato 11:30
Eventi & Cultura | I campioni d'Italia

Mezzogiorno in famiglia, Sesto al Reghena protagonista di una puntata speciale

Domenica 10 giugno andrà in onda la puntata in cui il Comune friulano si contenderà il titolo di «Campione dei Campioni»

Mezzogiorno in famiglia, Sesto al Reghena protagonista di una puntata speciale (© Rai 2)

SESTO AL REGHENA - Domenica 10 giugno alle 11, su Rai 2, andrà in onda la puntata speciale di Mezzogiorno in Famiglia dedicata ai 'Campioni d’Italia', cioè a quei paesi che si sono 'laureati' campioni nelle edizioni comprese tra il 2006 e il 2017, ottenendo inoltre il maggiore numero di vittorie. I tre sfidanti sono i Comuni di Sesto a Reghena rappresentate del Nord, per il Centro giocherà Manziana (Roma) e per il Sud Ascea (Salerno).

CAMPIONE DEI CAMPIONI - La squadra di Sesto al Reghena - che dopo una lunga avventura ha vinto l'edizione 2015/2016 superando il comune di Amatrice - a distanza di due anni torna a 'Mezzogiornoinfamiglia'. I friulani metteranno piede negli studi televisivi del programma per una puntata speciale con le tre squadre più forti nella storia del format. Chissà chi si aggiudicherà il titolo di 'campione dei campioni'? Per l'occasione è stata organizzata la proiezione della puntata sotto i tendoni della 'Sagra della trota' a Bagnarola dove l'invito a fare il tifo e ad incrociare le dita per i compaesani è esteso a tutto il pubblico presente. Al termine della puntata seguirà un pranzo (prenotazioni entro sabato al 347.8914102).

L'ESPERIENZA FRIULANA DEL 2016 - Nel 2016, nella finalissima della sfida in onda su Rai 2 il trionfo su Amatrice, dopo una competizione che ha visto i friulani sempre in vantaggio. Decisive le ultime due prove, la 'manona' e specialmente la 'doccia finale', nella quale la concorrente di Amatrice per soli 50 centesimi di secondo di anticipo non ha premuto il pulsante allo scoccare dei 30 secondi. È stato questo a decretare il trionfo di Sesto al Reghena. E' seguita una grande festa in piazza Castello dove l'abate ha fatto suonare le campane. Grande anche il gesto di solidarietà da parte dei pordenonesi che hanno donato lo scuolabus (premio messo in palio dalla Rai) per il trasporto degli alunni agli sfidanti laziali dopo il terremoto.