23 settembre 2018
Aggiornato 11:00

Abusi sessuali a danni di minori: misura cautelare per un'educatore

Il provvedimento stato emesso dal Gip del Tribunale di Pordenone a seguito di alcune indagini di accertamento avviate un anno fa, ad aprile 2017
Abusi sessuali a danni di minori: misura cautelare per un'educatore
Abusi sessuali a danni di minori: misura cautelare per un'educatore (Shutterstock.com)

PORDENONE - Durante le attività di aggregazione e di collaborazione di insegnanti nello svolgimento dei compiti pomeridiani, avrebbe molestato più volte due studenti minori di 14 anni, con cui avrebbe anche avuto rapporti intimi in cambio di birre e sigarette. Per questa ragione un educatore di 19 anni è stato allontanato dal centro di aggregazione giovanile dove operava.

Lo ha disposto il Gip del Tribunale di Pordenone che ha emesso un provvedimento di custodia cautelare eseguito dai carabinieri della Compagnia di Sacile. L'indagine è stata avviata ad aprile 2017, quando il genitore di un 14enne aveva constatato un cambiamento negli atteggiamenti del figlio e aveva deciso di rivolgersi ai militari dell'Arma avendo dei sospetti sulle frequentazioni del ragazzino. Dall'analisi del cellulare del ragazzo è stato accertato che quest'ultimo era al centro degli interessi di un educatore. L'indagine ha accertato che l'educatore in qualità di animatore circuiva i ragazzini organizzando anche giochi divertenti finalizzati però ad abusi sessuali.