23 settembre 2018
Aggiornato 09:30

Fedriga, in assestamento di bilancio fondi per la scuola Lozer di Pordenone

In merito alle scuole la Regione metterà tutto il suo impegno per reperire risorse con le quali sostenere le proposte progettuali
Fedriga, in assestamento di bilancio fondi per la scuola Lozer di Pordenone
Fedriga, in assestamento di bilancio fondi per la scuola Lozer di Pordenone (ARC Fabio Carini)

PORDENONE - "Nell'assestamento di bilancio la Regione troverà le risorse da destinare al Comune per la progettazione definitiva ed esecutiva della scuola Lozer".
Lo ha assicurato il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, incontrando in Municipio il sindaco Alessandro Ciriani e la Giunta comunale.

Diversi i temi sul tavolo, riguardanti principalmente organizzazione della pubblica amministrazione e personale, ma anche lavori attesi da tempo dalla città e che la Regione intende sbloccare da subito. Tra questi figura la scuola Lozer, per la quale "già in assestamento di bilancio - ha evidenziato Fedriga - vorremo mettere a disposizione del Comune le risorse per consentire all'Amministrazione di dare il via alla progettazione esecutiva e definitiva dell'istituto".
"Questo è un intervento di fondamentale importanza per la comunità locale - ha proseguito il governatore Fvg - con il quale vogliamo dare quella risposta per troppo tempo mai arrivata dagli enti pubblici alle richieste del Comune». Ma il sostegno alla Lozer si inserisce in un più vasto e articolato disegno "che vedrà collaborare fattivamente l'Amministrazione comunale e la Regione in una serie di progetti condivisi nel più ampio campo degli investimenti pubblici nel Pordenonese".

In merito all'assetto del territorio, Fedriga ha ricordato che il Friuli occidentale "deve avere una sua dignità istituzionale, caratterizzata anche da un ente di area vasta che rappresenti l'identità, l'economia la cultura e le necessità della Destra Tagliamento".
Il governatore ha inoltre sottolineato come la volontà della Regione, dopo aver ascoltato le richieste delle autonomie locali, sia quella di ridare al Friuli Venezia Giulia degli enti elettivi "con i quali i cittadini possano scegliere, attraverso l'istituto del voto, chi li debba amministrare".

"La Giunta di Pordenone - ha riferito Fedriga - ha dimostrato di saper gestire molto bene le risorse pubbliche rispetto alla situazione ereditata. Le richieste avanzate alla Regione nell'incontro odierno sono di assoluto buon senso e danno precise risposte alle necessità palesate dalla comunità. Penso alle scuole, alla sanità e alla viabilità: su questi temi la Regione ci metterà tutto l'impegno per reperire le risorse con le quali sostenere le proposte progettuali. È una sfida difficile che - ha concluso il governatore - assieme alle amministrazioni virtuose come quelle di Pordenone si potrà vincere".