21 ottobre 2018
Aggiornato 05:30

Treno delle Lame: da Treviso a Maniago in occasione della "Festa del Coltello"

Sarà possibile raggiungere la storica manifestazione dedicata alla tradizione della coltelleria maniaghese a bordo di un magnifico treno storico
Treno delle Lame: da Treviso a Maniago in occasione della "Festa del Coltello"
Treno delle Lame: da Treviso a Maniago in occasione della "Festa del Coltello" (Diario di Pordenone)

PORDENONE - Domenica 22 luglio sarà possibile raggiungere la storica manifestazione dedicata alla tradizione della coltelleria maniaghese a bordo di un magnifico treno storico. Si tratta del terzo dei 16 convogli storici, organizzati nell’ambito della convenzione stipulata tra Regione FVG e la Fondazione FS che viaggeranno quest'anno lungo i binari della Pedemontana del Friuli, riattivata a dicembre e inserita dalla Legge 9 agosto 2017 n. 128 tra le 18 ferrovie turistiche d’Italia.

IL TRENO STORICO - Il treno sarà trainato dalla suggestiva locomotiva diesel D345, recentemente inserita nel Parco Storico Operativo della Fondazione FS per i servizi turistici, mentre 2 carrozze d'epoca Centoporte, 1 carrozza serie Bz31.000 che accoglieranno per il viaggio oltre 200 passeggeri. La presenza di un bagagliaio tipo 'DUI', consentirà inoltre anche il trasporto di biciclette. Treviso, dopo il successo riscontrato per il treno del 24 giugno, collegato alla kermesse Aria di Festa a San Daniele, sarà ancora la stazione di partenza.

IL SERVIZIO TRENI TURISTICI - Con l’avvio della stagione dei treni turistici, che prevede altre partenze dalla Marca, si intende promuovere e far scoprire il territorio della Pedemontana friulana e le sue grandi manifestazioni, attraverso l’ausilio dei treni storici della Fondazione FS.
«I servizi con treni Storici attivati sulla linea ferroviaria Sacile-Gemona», dice l’Assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio Graziano Pizzimenti «come dimostra anche il treno in programma il 22 luglio, correlato alla produzione delle coltellerie di Maniago, rappresentano una concreta opportunità per il territorio pedemontano e della montagna Pordenonese, per promuovere le sue eccellenze e il suo patrimonio storico culturale nella cornice delle tante risorse paesaggistiche e naturali che il treno consente di ammirare e fruire». »Si tratta di un investimento significativo per la Regione», prosegue l’Assessore, «condiviso con il territorio, che sta dando ottimi risultati in termini di gradimento e partecipazione e che stiamo  valorizzando assieme alle Amministrazioni  locali in termini di opportunità per tutta l’area attraversata dalla linea.
Viva soddisfazione è espressa dal Sindaco del Comune di Maniago, Andrea Carli «L'arrivo del treno storico a Maniago, come abbiamo già potuto apprezzare, costituisce un grande attrattore per i comuni lungo la linea: il Treno delle Lame sarà senz'altro, anche per la denominazione che lo contraddistingue, una rinnovata ragione di interesse per la manifestazione Coltello in festa, la più significativa della nostra città. Abbinato al turismo ciclabile, si integra perfettamente con le attività di promozione del turismo dolce che abbiamo intrapreso da tempo».

L’ITINERARIO - Il treno partirà da Treviso alle 8.45, con fermate intermedie a Conegliano (9.05), Sacile (9.20), Aviano (9.44) e arrivo alla Città dei Coltelli alle 10.10. All’arrivo a Maniago i viaggiatori potranno godere dell’ampio programma collegato alla manifestazione che prevede la presenza di laboratori, eventi, esposizioni, dimostrazione e negozi aperti. All’insegna dell’intermodalità, per chi ama muoversi la bicicletta ci sarà la possibilità di compiere un percorso guidato lungo i principali punti di interesse che hanno segnato la caratterizzazione storica della Città compiendo un viaggio nel tempo dalla prima roggia, alle officine sino ai moderni stabilimenti. Prenotando entro venerdì mattina al Museo delle Coltellerie, sarà possibile anche fruire di un servizio di noleggio bike ed e-bike a prezzi promozionali. Naturalmente anche l’aspetto enogastronico sarà assicurato dalla presenza in tutti i locali di Maniago di menù proposti per l’occasione. Info www.turismo.maniago.it. Il ritorno: partenza da Maniago (17), fermate intermedie a Aviano (17.23), Sacile (17.57), Conegliano (18.18) e arrivo a Treviso alle 18.40. L’iniziativa vede la collaborazione della Regione FVG e delle Amministrazioni comunali di Maniago e Meduno, dell’UTI Valli e Dolomiti Friulane e il supporto organizzativo del GAL Montagna Leader. L’iniziativa è compresa nel calendario complessivo dei 16 treni storici che valorizzeranno la linea e il territorio da qui ai primi di dicembre e preannuncia l’apertura ufficiale di tutta la linea che si terrà sabato 29 luglio con partenza da Sacile ed arrivo alla Stazione di Gemona.

BIGLIETTI FERROVIARI - E' prevista una tariffa unica, corsa di andata e ritorno a 10 euro adulto - 5 euro ragazzo (4-12 anni non compiuti), mentre è prevista la gratuità per i bambini 0-4 anni non compiuti accompagnati da almeno un adulto pagante e senza garanzia di posto a sedere; il titolo di viaggio del treno storico non è utilizzabile sui treni regionali. I biglietti si potranno acquistare dal giorno 21 attraverso i canali di vendita di Trenitalia (sito www.trenitalia.it, agenzie di viaggio abilitate). Fondazione FS - prenotazioni@fondazionefs.it – Tel. 06.44103520 (da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 17).

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONE SERVIZI BIKE -  Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie 0427 709063