20 agosto 2018
Aggiornato 11:00

In Friuli si cercano cuochi e pasticceri. Da settembre a Pordenone i corsi per rispondere alla richiesta

Due percorsi serali dedicati agli adulti che vogliono lavorare nei settori ristorazione o pasticceria. Certificazione delle competenze acquisite e stage in Italia e all’estero la formula che permette di incrociare la richiesta proveniente dal mercato, trovando lavoro subito dopo il corso
In Friuli si cercano cuochi e pasticceri. Da settembre a Pordenone i corsi per rispondere alla richiesta
In Friuli si cercano cuochi e pasticceri. Da settembre a Pordenone i corsi per rispondere alla richiesta (Cooperativa Sociale DIEFFE)

PORDENONE - In Italia la ristorazione si conferma il settore lavorativo trainante anche per il 2018, con una forte crescita di opportunità occupazionali soprattutto in Friuli-Venezia Giulia, regione che registra un +47,5% di offerte di lavoro in questo comparto. L’aumento di richieste per cuochi e pasticceri ha però caratteristiche ben diverse rispetto a quello legato, ad esempio, alla figura del cameriere o del barista. Se per questi ultimi vengono valutati anche curriculum con capacità professionali non per forza già consolidate (ma sono essenziali le buone doti relazionali, organizzative e di comunicazione), per cuochi e pasticceri è invece fondamentale possedere un ottimo background tecnico, possibilmente accompagnato da precedenti esperienze lavorative. Secondo l’indagine condotta da InfoJobs, le aziende alla ricerca di cuochi e pasticceri richiedono: conoscenza delle normative, buone competenze tecniche e manuali, professionalità e senso di responsabilità, capacità organizzative e di lavoro in team. 

CORSI A PORDENONE DA SETTEMBRE - Per rispondere alla crescente esigenza di assumere personale qualificato in grado di lavorare da subito in una cucina o in un laboratorio di pasticceria, sono stati attivati - dal mese di settembre - due corsi professionali per cuoco e per pasticcere dedicati agli adulti della durata di 600 ore ciascuno presso i laboratori di Qucinando. Le lezioni serali permettono anche a chi già lavora di frequentare il corso, per innalzare le proprie competenze e puntare a posizioni di rilievo, o magari per cambiare totalmente vita entrando nel settore della ristorazione senza però abbandonare una strada 'sicura' buttandosi nel vuoto. Gli allievi di entrambe i corsi imparano da subito a lavorare in gruppo, pur affinando personalmente le proprie capacità tecniche e sperimentando per far emergere il proprio estro e la propria personalità. Gli allievi cuochi si formano come una vera brigata di cucina, i pasticceri imparano a supportarsi l’un l’altro, dividendosi i compiti a rotazione e capendo come le operazioni di un singolo si riflettano sull’intera squadra.

I DETTAGLI - Dal punto di vista didattico, le materie di entrambe i corsi sono state progettate sulla base delle competenze richieste dal mercato del lavoro attuale: sicurezza e igiene sul lavoro (HACCP), ricerca del gusto e abbinamento, marketing e business plan, merceologia e tecnologia degli alimenti, 120 ore di pratica in Laboratorio (rispettivamente di cucina o di pasticceria). Al termine del percorso di formazione, che prevede 324 ore di lezioni in Accademia e 276 ore dedicate all’esperienza di tirocinio in azienda, gli allievi che superano l’esame finale conseguono l’attestato di Certificazione delle Competenze, riconosciuta in tutta l’Unione Europea secondo gli standard previsti dallo European Qualification Framework. Un documento legalmente riconosciuto che conferma il possesso delle competenze tecniche richieste da chi è alla ricerca di cuochi e pasticceri professionisti. Valore aggiunto del percorso didattico dedicato a chi ha compiuto i 18 anni, ma senza alcun limite massimo d’età, è lo stage formativo, che potrà svolgersi sia in Italia che all’estero grazie alla fitta rete di aziende partner dell’Accademia DIEFFE, parliamo di oltre 2500 contatti in tutto il mondo, e al lavoro dell’Ufficio Stage e Placement dedicato, che si occupa di organizzare il tirocinio in base alle aspirazioni e alle disponibilità, in termini di tempo e spostamenti, di ogni singolo allievo.

Data di inizio corsi: 17 settembre. Giorni di frequenza: corso professionale per cuoco, lunedì, martedì e giovedì e corso professionale per pasticcere, lunedì, mercoledì e venerdì.Orario delle lezioni: 18.30 – 22.30 (lezioni teoriche) e 18.00 – 23.00 (lezioni pratiche in laboratorio).