20 agosto 2018
Aggiornato 11:00

Stalker recidivo in manette: era uscito di galera da meno di un mese

Aveva appena espiato una pena per tentata violenza sessuale, tentata estorsione e atti persecutori nei confronti di due donne
Stalker recidivo in manette: era uscito di galera da meno di un mese
Stalker recidivo in manette: era uscito di galera da meno di un mese (Adobe Stock)

PORDENONE - Era stato scarcerato il 14 luglio scorso dopo aver espiato una pena per tentata violenza sessuale, tentata estorsione e atti persecutori nei confronti di due donne e immediatamente ha cominciato a molestare una vicina di casa, con sms offensivi e persecutori. Per questo, un uomo, di 61 anni, residente a Pordenone, è stato arrestato dalla Squadra Volante in esecuzione di una ordinanza cautelare in carcere disposta dall'autorità giudiziaria per atti persecutori.

L’ARRESTO - L’uomo era stato arrestato dalla Polizia il 29 agosto 2017 in quanto ritenuto responsabile dei reati di tentata violenza sessuale, tentata estorsione e atti persecutori nei confronti di due donne ed era stato scarcerato per fine pena il 14 luglio. Solo due giorni dopo, però, il 16 luglio, ha acquistato una utenza telefonica e ha cominciato a inviare a una vicina, con sempre maggiore insistenza, molestia e invasività, numerosissimi sms offensivi e persecutori. Martedì scorso ha anche lanciato un uovo nel giardino dell'abitazione di questa. Vista l'escalation degli episodi, la Procura della Repubblica ha chiesto e ottenuto dal Gip la misura cautelare in carcere.