24 settembre 2018
Aggiornato 03:00

Sacile-Maniago prima linea del FVG dove le biciclette viaggiano gratis

Grazie ad un accordo tra Regione e Trenitalia sarà possibile trasportare gratuitamente una bicicletta per ogni viaggiatore munito di valido titolo di viaggio, fino all'esaurimento dei posti disponibili a bordo
Sacile-Maniago prima linea del FVG dove le biciclette viaggiano gratis
Sacile-Maniago prima linea del FVG dove le biciclette viaggiano gratis (Trenitalia)

SACILE-MANIAGO - Dopo il grande successo dei treni storici organizzati lungo i binari della Ferrovia turistica Pedemontana del Friuli, i quali stanno registrando il tutto esaurito, c'è un'altra bella notizia per gli utenti della linea Sacile-Maniago. Grazie ad un accordo tra Regione e Trenitalia, la Pedemontana è la prima linea del FVG dove le biciclette possono viaggiare gratis, senza il pagamento del supplemento di 3,5 euro. Sarà possibile trasportare gratuitamente una bicicletta per ogni viaggiatore munito di valido titolo di viaggio, fino all'esaurimento dei posti disponibili a bordo. Sarà sufficiente che il viaggiatore all'atto della salita si presenti al personale di bordo, il quale rilascerà un apposito titolo per la bici, senza riscossione di alcuna tassa. Il trasporto gratuito di biciclette è possibile anche a bordo dei treni storici della Fondazione FS, la cui composizione prevede sempre la presenza di un bagagliaio capace di trasportare fino a 19 biciclette.

ULTERIORE PROMOZIONE - Oltre alla gratuità del servizio treno+bici, Regione e Trenitalia, hanno previsto una promozione tariffaria che permetterà - lungo la tratta Sacile-Maniago - di acquistare il titolo di viaggio di corsa semplice ad un prezzo scontato del 50%: il biglietto Sacile-Maniago costerà così 2 euro, Sacile-Aviano e Aviano-Maniago 1,4 euro. Nelle stazioni sono già presenti i cartelli informativi che avvisano la clientela delle due promozioni. Si tratta di ottime iniziative ma soprattutto si tratta della prima vera promozione organica della ciclovia FVG3. La gratuità del servizio treno+bici si accosta infatti al servizio BiciBus già attivato nei fine settimana e nei festivi dalla Regione in collaborazione con Atap lungo la relazione Maniago-Gemona. Il servizio BiciBus, curato da Atap, prevede quattro corse corse che consentiranno il trasporto massimo di 19 biciclette a corsa: da Maniago (autostazione) con partenza alle 7.34 e 14.56 e arrivo a Gemona alle 9.03 e alle 16.25. A Gemona possibilità di coincidenza con il treno R21000 delle 9.19 diretto a Tarvisio, con il R21009 delle 16.40 diretto a Udine o con il Mi.Co.Tra. delle 17.41 diretto a Villach; da Gemona (autostazione) invece le partenze sono previste alle 9.31 e alle 16.52, con arrivo a Maniago alle 11 e 18.21. I bus fermeranno a Osoppo (stazione fs), Rivoli d'Osoppo (Via Rivoli), Pinzano (stazione fs e piazza), Travesio (stazione fs), Meduno (poste).

I primi risultati legati alla promozione rileva un boom di presenze, soprattutto di cicloturisti a bordo treno, provenienti sia dal vicino Veneto che dall'Alto Friuli e in particolare dall'AlpeAdria. Si tratta dei primi indispensabili servizi che in chiave turistica dovranno però essere strutturati con ulteriori interventi a cura del Territorio, in primis il miglioramento della segnaletica lungo la Ciclabile FVG3 e la realizzazione dei tratti oggi mancanti.