18 settembre 2018
Aggiornato 23:00

Scoperto giro di prostituzione dalla Thailandia al Fvg per centinaia di migliaia di euro

La polizia ha sequestrato 4 case di appuntamenti e disposto 7 misure cautelari
Scoperto giro di prostituzione dalla Thailandia al FVG per centinaia di migliaia di euro
Scoperto giro di prostituzione dalla Thailandia al FVG per centinaia di migliaia di euro (Shutterstock.com)

FVG - Reclutavano in Thailandia giovani da avviare alla prostituzione e le facevano arrivare in Europa con visto turistico delle autorità thailandesi o cambogiane. Una volta giunte in Finlandia, Svizzera e Spagna venivano prelevate e accompagnate in Italia per esercitare in strutture pubblicizzate su siti internet a luci rosse. Sono sette persone nei confronti delle quali la polizia ha eseguito misure cautelari. Nel corso dell'operazione sono state sequestrate quattro case di appuntamento tra Pordenone, Udine e Trieste. L'attività sviluppava un volume d'affari di centinaia di migliaia di euro.

I DETTAGLI DELLE INDAGINI - L'operazione è stata condotta, la notte scorsa, dalla Squadra Mobile della Questura di Pordenone. L'inchiesta ha permesso di smantellare un'organizzazione - composta da sei thailandesi e un italiano - dedita all'introduzione dal sud-est asiatico di giovani ragazze e transessuali che venivano avviate alla prostituzione in quattro case di appuntamenti: due operative a Pordenone, una a Udine e una Trieste.
Le indagini hanno consentito di identificare 10 ragazze thailandesi ed alcuni transessuali che venivano sfruttati sessualmente; accertato inoltre un volume d'affari molto ingente. Parte degli incassi, attraverso agenzie di 'money transfer', venivano veicolati verso la Thailandia ai complici reclutatori. Il blitz della scorsa notte è stato portato a termine con la collaborazione delle Squadra Mobili di Udine e Trieste e con l'intervento di equipaggi del reparto prevenzione crimine 'Veneto' della Polizia di Stato di Padova.