18 settembre 2018
Aggiornato 23:00

Pordenone, si procede con l'ordinanza anti-zanzare per le manifestazioni

Al via i trattamenti adulticidi nelle aree di svolgimento degli eventi 'Music in Village' e 'Festa in piassa'
Pordenone, si procede con l'ordinanza anti-zanzare per le manifestazioni
Pordenone, si procede con l'ordinanza anti-zanzare per le manifestazioni (Shutterstock.com)

PORDENONE - Con l’ordinanza sindacale del 21 agosto l’Amministrazione Comunale consente agli organizzatori delle manifestazione 'Music in Village' e 'Festa in piassa' di procedere con i trattamenti adulticidi nelle aree di svolgimento degli eventi. Gli interventi quindi sono autorizzati presso il parco IV Novembre, per la manifestazione musicale in programma dal 22 al 25 agosto e nell’area della 43° sagra di Villanova al Centro sportivo A. Lupieri, in via Pirandello, in calendario nei giorni 23, 24, 25, 26, 30, 31, agosto e 1, 2 e 3 settembre.

INTERVENTI ADULTICIDI - Tutte le fasi, dai tempi di intervento ai prodotti utilizzati dovranno essere comunicati al Servizio valorizzazione e sostenibilità ambientale del Comune incaricato del controllo. Così come informazioni e raccomandazioni sulla condotta da tenere durante il trattamento dovranno essere comunicate ai cittadini delle aree interessate dagli organizzatori degli eventi, tipo chiudere porte e finestre durante il trattamento, spegnere i condizionatori d’aria, evitare che gli animali domestici vengano in contatto con l’insetticida, coprire con teli le colture degli orti pronte per il consumo, rimuovere la biancheria stesa ed altro ancora. Gli interventi dovranno essere eseguiti prima dello svolgimento degli eventi, in orario notturno, crepuscolare o nelle primissime ore del mattino quando la presenza di persone è limitatissima, condotti appunta da ditta specializzata autorizzata all’uso di specifici prodotti e con tecniche di irrorazione spaziale improntata alla bassa tossicità per ridurre la quantità di principio attivo dell’insetticida che si deposita al suolo, sulla vegetazione e per abbassare il rischio di contatto tra l’insetticida, le api e gli altri insetti e animali.

TUTELA DELLA SALUTE - Il provvedimento è stato assunto per la prevista forte affluenza di pubblico alle manifestazione, le modalità degli interventi sono finalizzati alla tutela della salute, dell’ambiente e nel rispetto della normativa vigente, è a bassissima tossicità, si evitano trattamenti abusi non controllati e l’iniziativa integra i trattamenti larvicidi. Il Comune infatti tramite la Gea quest’anno sta già intervenendo con la disinfestazione contro la zanzara tigre e le altre specie attraverso interventi antilarvali, nelle caditoie, nei tombini, lungo le vie dell’intero territorio comunale, nelle aree di pertinenza degli asili nido e delle scuole comunali, nei parchi e nei giardini maggiormente frequentati. Da aprile sono stati eseguiti già sette interventi di 4/5 giorni ciascuno e altri tre , sempre di 4/5 giorni sono in programma entro la fine di settembre.
Alla lotta contro la proliferazione della zanzara tigre è sensibilizzata anche la popolazione invitata a svuotare i recipienti con acqua stagnate dove si annidano la larve, ad inserire le apposite pastiglie nelle caditorie e tombini delle aree private, a tagliare l’erba alta nei giardini e ad adottare altri accorgimenti per preservare la salute propria e pubblica.