20 ottobre 2018
Aggiornato 13:00

Vajont, Roberti: «Promuoveremo un evento commemorativo a Bruxelles»

Questo l'impegno espresso dall'assessore regionale ad Autonomie locali e Politiche comunitarie
(Regione)

ERTO E CASSO - «Il Friuli Venezia Giulia promuoverà un evento commemorativo a Bruxelles con le massime istituzioni per restituire la giusta memoria a una tragedia che ancor oggi ci insegna il dovere della responsabilità». Questo l'impegno espresso dall'assessore regionale ad Autonomie locali e Politiche comunitarie, Pierpaolo Roberti, che ha preso parte alla visita alla diga del Vajont a pochi giorni dal 55esimo anniversario della tragedia che provocò quasi 2000 morti nella notte del 9 ottobre 1963.

«Di quel disastro - ha affermato Roberti - ho un ricordo filtrato dai film, dai documentari o dalle ricostruzioni della stampa, ma essere qui e vedere dal vivo questi luoghi rende concreta l'enormità di quanto accadde, di quanto l'uomo può costruire e allo stesso tempo distruggere per scopi economici». La visita è stata organizzata dai sindaci dell'Associazione per il Consiglio dei Comuni, delle Province e delle Regioni d'Europa, alla presenza anche, tra gli altri, del presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin.

«Questo luogo merita una valorizzazione turistica - ha dichiarato Roberti - che faccia da volano alla promozione dell'intera vallata, anche in sinergia con la vicina Longarone». Nel 2017 sono stati quasi 100 mila i visitatori alla diga del Vajont, «ai quali - ha concluso Roberti - dovremmo poter offrire la possibilità di guardare anche alla bellezza che li circonda, alla montagna del Parco naturale delle Dolomiti friulane, alle particolarità dei paesi della vallata».